Un avvocato esemplare: Lionel Hutz

Pubblicato il Pubblicato in Vita forense
Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone
lionel hutz

E siamo ancora qui… ai piedi di una strada, recitava l’antico adagio (Come deve andare, 883). Invece no. Siamo qui in udienza. Oggi udienza al Giudice dell’esecuzioni civili, che bello!

Le persone credono che andare in udienza sia come appare in TV, stile Avvocato del diavolo o meglio Ally McBeal, che saltano fuori testimoni a sorpresa oppure che alla sola entrata dell’avvocato in aula tremino le finestre. La vita non è un film (cit. Articolo 31), restando in tema canzonesco.

Da parte mia ho sempre apprezzato di gran lunga l’avvocato Lionel Hutz dei Simpson.

Incredibile performance nella difesa di Homer nella causa contro il capitano McAllister – serie 9 se non erro, puntata 6 “La nuova ragazza del quartiere“ – ve la ricordate?

Il mitico Homer allibito dalla pubblicità di un ristorante che offre menù di pesce “tutto a volontà”, l’Olandese sfrigolante… vi ci si catapulta con Marge. Ovviamente l’appetito era talmente alto che da fondo alle riserve cibarie del ristorante tanto che allo scoccare dei “sei rintocchi” viene buttato fuori da McAllister e dai suoi fidi camerieri. Il povero Homer decide allora di fargli causa e sceglie come suo difensore Lionel Hutz che all’udire la questione giuridica, la tipizza come un caso di pubblicità fraudolenta e definisce Homer un eroe!

 

E all’udienza?

Tralasciando l’attività giuridica preliminare, tutto sembra volto a far si che il nostro Homer passi come l’affamato brontolone di turno e all’elenco di tutto il cibo che quella fatidica notte aveva ingurgitato – fra i quali vassoi pieni di pesce e decorazioni di plastica a forma di pesce – il collega Lionel Hutz stende tutti esordendo con

Vi sembra questo l’atteggiamento di uno che ha mangiato “tutto a volontà”?

La giuria si rivolta a favore di Homer.

Quello potevo essere io!

Sbraita un fratello di ciccia immedesimandosi anche lui nella stessa infausta esperienza di Homer. Poteva capitare a tutti noi di rimanere… affamati e illusi da una pubblicità ingannevole. Tutto a volontà, tsè… Qua nessuno ti da niente per niente.

 

Conclusione del processo

La difesa di McAllister sbianca e si ritira; Homer vince la causa per il cessare della materia del contendere e ci guadagna anche una mangiata gratis.

Grande Lionel Hutz… intuito geniale, prontezza di riflessi in giudizio, sensibilizzazione ed empatia col pubblico, le doti di un buon avvocato.

Come sarebbe un mondo senza avvocati?

Fonte immagine: “Hutz” di Alexdevil – screenshot catturato da me. Con licenza Copyrighted tramite Wikipedia.

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *